Patenti di guida – Automobile Club Como

Rinnovo, conseguimento, duplicato, riclassificazione e conversione patente di guida.

Presso l’Automobile Club Como è possibile effettuare il rinnovo, la riclassificazione, la conversione e richiedere il duplicato della patente di guida. Inoltre è possibile sottoporsi a visita medica per ottenere il certificato per il conseguimento della patente di guida e si può richiedere il rilascio della patente internazionale o permesso internazionale di guida – Convenzione di Ginevra 1949 e Convenzione di Vienna 1968.

In questa pagina sono presenti informazioni, disponibili a tutti, relative ai servizi offerti dall’Automobile Club Como e non solo. Nella tabella sottostante sono illustrate le validità delle varie categorie di patenti italiane in base al criterio dell’età del titolare.

Validità patente di guida

*Visita medica rinnovo patente c/o Commissione Medica Locale ASL
fino a 50 annida 50 a 60 annida 60 a 65 annida 65 a 70 annida 70 a 80 annida 80 anni
Categoria A10 anni5 anni5 anni5 anni3 anni2 anni
Categoria B10 anni5 anni5 anni5 anni3 anni2 anni
Categoria C5 anni5 anni5 anni2 anni*
Categoria D5 anni5 anni1 anno*

RINNOVO PATENTE DI GUIDA

La patente di guida ha validità limitata e deve quindi essere rinnovata con una cadenza periodica determinata da due fattori, ovvero l’età del titolare e la categoria della patente stessa. A partire dal 09.01.2014, rinnovando la patente non viene più emesso il classico talloncino adesivo da applicare sulla stessa, ma una nuova patente di guida in formato tessera con dati e foto aggiornati. E’ possibile rinnovare la patente con un anticipo massimo di 4 mesi rispetto alla data di scadenza riportata sulla stessa.

Per rinnovare la patente di guida presso l’Automobile Club Como sono necessari i seguenti documenti:

  • carta di identità;
  • patente di guida;
  • codice fiscale o tessera sanitaria;
  • una foto in formato tessera.

VISITA MEDICA CONSEGUIMENTO PATENTE DI GUIDA

Presso l’Automobile Club Como è possibile sottoporsi a visita medica per il conseguimento della patente di guida di categoria A: AM, A1, A2 ed A.

La patente AM abilita alla guida di: ciclomotori a 2 ruote con velocità fino a 45 km/h e cilindrata fino a 50 cm³ se con motore termico, o potenza inferiore o uguale a 4 kW se con motore elettrico; ciclomotori a 3 ruote con velocità fino a 45 km/h e cilindrata fino a 50 cm³ se con motore termico, o potenza inferiore o uguale a 4 kW se con motore elettrico; quadricicli leggeri aventi massa a vuoto fino a 350 kg (esclusa massa batterie per veicoli elettrici), con velocità fino a 45 km/h e cilindrata fino a 50 cm³ per motori ad accensione comandata (benzina) o potenza fino a 4 kW per altri motori termici (Diesel) e per quelli elettrici. L’età minima per il conseguimento diretto è di 14 anni compiuti.

La patente A1 abilita alla guida di: motocicli, con o senza carrozzetta (sidecar), di cilindrata massima di 125 cm³, di potenza massima di 11 kW e con un rapporto potenza/peso non superiore a 0,1 kW/kg; tricicli a motore di potenza non superiore a 15 kW; macchine agricole con velocità fino a 40 km/h e che non superano i limiti di sagoma e massa dei motoveicoli. La patente A1 abilita anche alla guida dei veicoli che si possono condurre con la categoria AM. L’età minima per il conseguimento diretto è di 16 anni compiuti, ma fino al compimento del 18esimo anno non è possibile trasportare passeggeri

La patente A2 abilita alla guida di: motocicli, con o senza carrozzetta, con potenza massima di 35 kW, rapporto potenza/peso fino 0,2 kW/kg, purché non siano derivati da una versione dello stesso modello che sviluppi oltre il doppio della potenza massima; ricicli a motore di potenza non superiore a 15 kW. La patente A2 abilita anche alla guida dei veicoli che si possono condurre con patenti di categoria AM ed A1. L’età minima per il conseguimento diretto è di 18 anni compiuti.

La patente A abilita alla guida di: motocicli, con o senza carrozzetta (sidecar), e di tricicli a motore di qualsiasi potenza e cilindrata. Se di potenza superiore ai 15 kW è necessario aver compiuto 21 anni di età. La patente A abilita anche alla guida dei veicoli che si possono condurre con le categorie AM, A1 e A2. L’età minima per il conseguimento diretto è di 24 anni compiuti.

Presso l’Automobile Club Como è possibile sottoporsi a visita medica per il conseguimento della patente di guida di categoria B: B1, B, BE e B96.

La patente B1 è una patente di categoria B, possiamo dire “la sorella minore” della patente B per le comuni autovetture. Questa patente abilita alla guida di: quadricicli, compresi quelli quadricicli con manubrio (Quad), di massa a vuoto fino a 400 kg (550 kg per i veicoli destinati al trasporto di merci), esclusa la massa delle batterie per i veicoli elettrici e con potenza massima fino a 15 kW. La patente B1 abilita anche alla guida dei veicoli che si possono condurre con la patente AM. L’età minima per il conseguimento diretto è di 16 anni compiuti, ma fino al compimento del 18esimo anno non è possibile trasportare passeggeri.

La patente B abilita alla guida di: autoveicoli, compresi autocarri ed autocaravan, di massa complessiva fino a 3500 kg e per il trasporto di non più di 8 persone oltre al conducente, anche se hanno agganciato un rimorchio leggero di massimo 750 kg – può essere agganciato un rimorchio di massa oltre 750 kg purché la massa massima del complesso non superi 3500 kg ed è possibile raggiungere i 4250 kg se si supera una prova di capacità e comportamento svolta su un veicolo specifico, ottenendo così la patente B Codice 96 -; macchine operatrici non eccezionali; macchine agricole, comprese quelle eccezionali. Si possono poi guidare, ma solo in Italia: motocicli leggeri, fino a 125 cm³, 11 kW di potenza e rapporto potenza/peso fino 0,1 kW/kg; tricicli a motore, se di potenza oltre 15 kW il conducente deve avere almeno 21 anni di età. La patente B abilita anche alla guida dei veicoli che si possono condurre con patenti AM e B1. Le patenti B rilasciate fino al 31/12/1985 abilitano anche alla guida di tutti i tipi di veicoli conducibili con le patenti di tutta la categoria A. Solo in Italia, la patente di categoria B è valida per i veicoli della categoria A1 e, se il Conducente ha compiuto 21 anni, per la guida di tricicli di potenza superiore a 15 kW. L’età minima per il conseguimento diretto è di 18 anni compiuti.

La patente BE abilita alla guida di: complessi di veicoli composti da una motrice della categoria B e da un rimorchio o semirimorchio la cui massa massima autorizzata non supera 3.500 kg: ne deriva che la massa massima autorizzata del complesso è minore o uguale a 7.000 kg. La patente BE abilita anche alla guida dei veicoli che si possono condurre con patenti AM, B1, B. L’età minima per il conseguimento diretto è di 18 anni, a condizione che il candidato sia già titolare della patente di categoria B.

Patente B+ con Codice Comunitario 96. Dal 19.01.2013 è stata introdotta nel panorama delle patenti la B96, un’alternativa interessante alle BE. Questa patente di guida è utile per chi vuole trasportare con l’autovettura dei rimorchi di peso importante. Ad esempio, tutti coloro che possiedono un carrello per le barche o le moto potrebbero avere bisogno del Codice 96 sulla patente B, senza dover conseguire obbligatoriamente la patente di categoria BE. Dipende tutto da quanto pesa il rimorchio, con e senza il carico. La B96, a differenza della BE, può essere conseguita subito, senza bisogno di fare i due esami di teoria e di pratica, mentre per ottenere l’estensione E sulla B occorre inoltrare una nuova pratica con la conseguenza di spese maggiori. La B96 è considerata come una B, tanto che chi effettua l’esame specifico per la B96 su un’autovettura con cambio automatico non si trova riportato sulla patente il codice 78, che corrisponde al limite alla guida di veicoli con cambio automatico. La patente B+ con CC 96 abilita alla guida di: complessi di veicoli con massa massima autorizzata superiore a 3,5 t e fino a 4,25 t. L’età minima per il conseguimento diretto è di 18 anni compiuti.

DUPLICATO PATENTE DI GUIDA

Il duplicato della patente di guida può essere richiesto per smarrimento, furto, distruzione oppure per deterioramento e variazione dei dati anagrafici.

In caso di smarrimento, furto e distruzione è necessario sporgere denuncia, entro 48 ore, alle forze di Polizia le quali rilasceranno immediatamente un permesso provvisorio per circolare. E’ necessario presentarsi con un documento di riconoscimento in corso di validità e 2 fotografie in formato tessera su fondo bianco.
Una volta espletata questa formalità, il duplicato della patente di guida verrà recapitato presso la residenza del denunciante.
Se entro 45 giorni dalla data del permesso provvisorio il duplicato non dovesse pervenire è possibile telefonare al numero verde 800.232323 per chiedere informazioni.

In caso di deterioramento o di variazione dei dati anagrafici è necessario richiedere il duplicato della patente di guida. Per duplicare la patente presso l’Automobile Club Como sono necessari i seguenti documenti:

  • carta d’identità;
  • patente di guida;
  • codice fiscale o tessera sanitaria;
  • due foto in formato tessera, di cui una autenticata in Comune in carta semplice.

RICLASSIFICAZIONE PATENTE DI GUIDA

La riclassificazione della patente di guida è una procedura che comporta l’emissione di una nuova patente, con categoria diversa da quella precedente, a seguito di accertamento dei requisiti psico-fisici necessari per l’idoneità alla guida dei veicoli a motore e consiste nel rilascio di un duplicato della patente posseduta con l’indicazione della nuova categoria.

Per riclassificare la patente presso l’Automobile Club Como sono necessari i seguenti documenti:

  • carta di identità;
  • patente di guida;
  • codice fiscale o tessera sanitaria;
  • due foto in formato tessera.

CONVERSIONE PATENTE DI GUIDA ESTERA

La conversione della patente estera, può essere richiesta presso gli uffici dell’Automobile Club Como, previa presentazione di: un documento di identità in corso di validità, un certificato medico di idoneità psico-fisica alla guida, 2 fotografie di cui una autenticata anche dall’ufficiale che ha eseguito la visita medica, la patente estera e la traduzione completa in italiano della patente estera rilasciata dall’autorità diplomatica o consolare del paese di provenienza.

Patente Comunitaria o rilasciata da uno Stato dello Spazio Economico Europeo (SEE)
I titolari di una patente di guida rilasciata da uno Stato dell’Unione Europea o dello Spazio Economico Europeo (SEE), possono guidare sul territorio italiano veicoli per i quali è valida la loro patente. Tuttavia, se la patente non ha limiti di validità, deve essere convertita dopo due anni dall’acquisizione della residenza in Italia. E’ comunque consigliabile richiedere la conversione, ad esempio per facilitare eventuali procedure di rinnovo o duplicato patente. Le patenti per cui non si provvede alla conversione seguono comunque le normative italiane per quanto riguarda il rinnovo ed eventuali provvedimenti sanzionatori.

Patente non Comunitaria
I titolari di una patente di guida non comunitaria possono guidare i veicoli cui la patente abilita fino ad un anno dall’acquisizione della residenza. Dopo un anno è necessario, per poter condurre veicoli sul territorio italiano, convertire la patente; ciò è possibile se lo Stato che ha rilasciato l’abilitazione alla guida ha sottoscritto accordi di reciprocità con l’Italia.

Stati per i quali è possibile ottenere la conversione delle patenti di guida: Albania (fino al 25.12.2019), Algeria, Argentina, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, El Salvador (fino al 19.09.2014), Ecuador (fino al 12.03.2017), Estonia, Filippine, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Marocco, Moldova, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Principato di Monaco, Repubblica Ceca, Repubblica di Corea (Corea del Sud), Repubblica Slovacca, Romania, San Marino, Serbia (fino al 08.04.2018), Slovenia, Spagna, Sri Lanka (fino al 14.11.2016), Svezia, Irlanda, Svizzera, Islanda, Taiwan, Israele (fino al 10.11.2018), Lettonia, Tunisia, Libano, Turchia, Liechtenstein, Ungheria, Lituania, Uruguay (fino al 17.01.2020).

Stati per i quali la conversione della patente di guida è permessa solo ad alcune categorie di cittadini: Canada (personale diplomatico e consolare), Cile (personale diplomatico e loro familiari), Stati Uniti d’America – USA (personale diplomatico e loro familiari), Zambia (cittadini in missione governativa e loro familiari).

PATENTE DI GUIDA INTERNAZIONALE

Nel caso in cui ci si rechi all’estero, in un paese dell’Unione Europea è possibile guidare con la patente rilasciata in Italia. Questa condizione è valida, viceversa, per i cittadini comunitari che intendono guidare in Italia. Invece, nel caso in cui si viaggi in un Paese Extracomunitario è necessario, generalmente, essere titolari del Permesso internazionale di guida – Patente internazionale.

La patente di guida internazionale, può essere richiesta presso gli uffici dell’Automobile Club Como, previa presentazione della patente italiana in corso di validità, di 2 fotografie di cui una autenticata in comune in carta semplice, della carta d’identità in corso di validità e del codice fiscale.

Esistono due modelli differenti di patente internazionale:

  • il modello “Convenzione di Ginevra 1949”, che ha una validità di 1 anno;
  • il modello “Convenzione di Vienna 1968”, che ha una validità di 3 anni.

I limiti di validità sono comunque soggetti a loro volta alla validità della patente italiana posseduta.
Alcuni paesi accettano entrambi i modelli, altri solo uno dei due. Per conoscere con esattezza il tipo di documento di guida richiesto in ogni singolo paese, è sempre consigliabile contattare, prima di intraprendere un viaggio, le autorità consolari del paese che si intende visitare.